La Procura della Repubblica di Paola chiude le indagini sulla morte di Santina Adamo

Cinque le persone indagate, quattro medici e un infermiere. Si attende a questo punto la decisione del Gip

PAOLA – A distanza di sette mesi dal l’accaduto, la Procura della Repubblica di Paola, diretta dal procuratore Pierpaolo Bruni, chiude le indagini sulla morte di Santina Adamo, la 36enne morta per uno “shock emorragico post-partum” Il 17 luglio 2019 nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Cetraro.

L’ospedale di Cetraro e nel riquadro Santina Adamo

Con la chiusura delle indagini la procura sembrerebbe aver individuato in quattro medici ed un infermiere le responsabilità dell’accaduto che sostanzialmente si concentrano nella procedura adottata nel momento in cui si è verificata l’emergenza che poi purtroppo ha condotto la donna al decesso. A seguito dell’accaduto il reparto di ostetricia è stato chiuso e fatto oggetto di due diverse ispezioni, una ministeriale e un’altra regionale dirette a comprendere quanto avvenuto in quei frangenti drammatici, strada percorsa anche dalla Procura della Repubblica di Paola che, salvo proroghe, ha chiuso la sua azione investigativa. Attualmente il reparto è stato riaperto parzialmente con il punto nascita che risulta essere ancora inattivo.

Giornata di colloqui di lavoro per i giovani di “Insieme Creiamo il futuro”

Con latteso Recruiting Day allIstituto Alberghiero si è concluso il programma Insieme creiamo il futuro - Paola Colloqui di selezione con aziende del settore alberghiero per 60 studenti delle v classi