Il DNA inchioda un rapinatore. Arrestato uomo di Giugliano di Campania

L’uomo, di Giugliano di Campania, è stato tradotto nel carcere di Poggioreale

Il Procuratore Capo di Castrovillari, Eugenio Facciolla

GIUGLIANO – I Carabinieri della compagnia di Corigliano in collaborazione con quelli di Giugliano di Campania, ieri mattina, hanno arrestato un uomo, G. I. (20 anni) residente a Giugliano, ritenuto responsabile della rapina avvenuta il 16 luglio 2018 presso la Banca di Credito Cooperativo di Corigliano Calabro. Il colpo in banca aveva fruttato circa 30 mila euro ed era avvenuto con modalità cruente visto che i rapinatori avevano anche immobilizzato e legato alcune persone presenti in quel momento nella sede bancaria. Ad inchiodare uno dei tre malviventi è stato il DNA rinvenuto dagli uomini della scientifica sul luogo del misfatto. Analizzata, la traccia genetica era presente nella banca dati ed è corrisposto con l’uomo posto agli arresti. L’uomo, tradotto nel carcere di Poggioreale, è accusato di rapina aggravata, reato formulato nell’ordinanza emesse dalla procura di Castrovillari diretta da Eugenio Facciolla.


Giornata di colloqui di lavoro per i giovani di “Insieme Creiamo il futuro”

Con latteso Recruiting Day allIstituto Alberghiero si è concluso il programma Insieme creiamo il futuro - Paola Colloqui di selezione con aziende del settore alberghiero per 60 studenti delle v classi