Furbetti del Reddito di Cittadinanza. Scoperti operai percettori in un cantiere edile

I carabinieri li hanno scovati in un cantiere edile insieme ad altri lavoratori in nero. Immediate le denunce e le sanzioni amministrative

SANTA DOMENICA DI RICADI – Un nuovo caso di truffa legato al Reddito di Cittadinanza è stato scoperto a Santa Domenica di Ricadi. A smascherare i due “furbacchioni del Reddito di Cittadinanza” i carabinieri dell’Ispettorato Lavoro di Vibo Valentia che, insieme ai colleghi di Spilinga, si sono recati in un cantiere di una erigenda struttura ricettiva per un controllo. Dalla ispezione sono immediatamente emerse delle irregolarità in materia di sicurezza sul lavoro. I Carabinieri hanno così accertato che i cinque operai intenti a lavorare sui ponteggi allestiti per costruire l’immobile erano tutti privi di un regolare contratto di lavoro e di questi, per l’appunto, due percepivano anche il Reddito di Cittadinanza. Ad accertamento ultimato sono scattate immediatamente le sanzioni amministrative per un importo di 25 mila euro; la sospensione immediata dell’attività imprenditoriale a carico del titolare dell’impresa appaltatrice. Gli operai in nero sono stati tutti denunciati con l’accusa di “mancanza di permesso a costruire” alla quale è stata aggiunta una sanzione di 6 mila euro.


Giornata di colloqui di lavoro per i giovani di “Insieme Creiamo il futuro”

Con latteso Recruiting Day allIstituto Alberghiero si è concluso il programma Insieme creiamo il futuro - Paola Colloqui di selezione con aziende del settore alberghiero per 60 studenti delle v classi