Elezioni regionali, il M5S correrà in solitaria e senza la Nesci

I Cinquestelle pronti a correre da soli in Calabria e in Emilia. Una decisione questa che isola il Pd

Dalila Nesci e Luigi Di Maio (M5S)

CATANZARO – Capire quali siano le intenzioni del PD è davvero difficile. Mentre da una parte si ufficializza, tramite Oddati, il ‘No’ a Mario Oliverio, dall’altra parte  arriva in modo quasi ufficiale il ‘No’ dei Cinquestelle all’alleanza con i democrat in Calabria.

I deputati grillini infatti hanno incontrato a Roma, in senato, Di Maio tre giorni fa e lo incontreranno nuovamente in settimana per sancire quella che è ormai la linea maestra, correre da soli in tutte le regioni, compresa l’Emilia, e quindi anche in Calabria. Di Maio nel ribadire la scelta solitaria del movimento ha confermato un altro ‘No’ quello alla deputata Nesci che si era proposta come candidata alla presidenza della regione.

Ritornando in casa PD non si può far altro che immaginare anche per Zingaretti, ODDATI e GRAZIANO una corsa in solitaria che con ogni probabilità significherà sconfitta sicura, quella profetizzata due giorni fa da Oliverio che aveva ancora una volta invitato Zingaretti a riflettere e a tener conto della volontà dei territori per un percorso unitario. Dunque al momento la situazione è questa a meno di ripensamenti dell’ultimo istante Oliverio, il candidato zingarettiano e quello pentastellato giocheranno una partita con casacche diverse e da avversari.

“Io sono libero”. Presentato a Paola il libro dell’ex governatore calabrese Giuseppe Scopelliti

Il libro di Scopelliti è sostanzialmente una ontervosta realizzata in carcere all'epoca della sua detenzione dal giornalista, Franco Attanasio

Pronto il Recruiting Day del progetto “Insieme Creiamo il Futuro”

Il progetto attivato dal Centro per l'Impiego di Paola giunge alla sua fase conclusviva che prevede l'incontro tra le aziende e i giovani studenti prossimi alla maturità