VIBO VALENTIA – Maxi operazione dei Ros porta all’arresto di centinaia di persone tra queste anche il sindaco di Pizzo Calabro, Gianluca Callipo

una operazione imponente che verrà illustrata questa mattina in una conferenza stampa dal Procuratore Gratteri

VIBO VALENTIA – Una maxi operazione scattata alle prime luci dell’alba nella provincia di Vibo Valentia ha portato all’arresto di centinaia di persone tutte affiliate al clan Mancuso e del clan Lo Bianco-Barba. I Carabinieri dei ROS hanno dato esecuzione all’ordinanza del Gip di Catanzaro su richiesta della DDA di Catanzaro. A finire in manette 334 “picciotti” mentre gli indagati e gli accusati a vario titolo di associazione mafiosa, omicidio, estorsione, riciclaggio di denaro ed altri reati, sono 416. L’inchiesta denominata “Rinascita-Scott” che ha portato anche al sequestro di beni per un complessivo di 15 milioni di euro, è ramificata in diverse regioni italiane tra le quali Calabria, Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Sicilia, Puglia, Campania e Basilicata. Per altri indagati è stato chiesto il mandato di cattura europeo visto che gli arrestati risiedevano in Germania, Svizzera e Bulgaria. Tra i nomi eccellenti anche quello del sindaco di Pizzo Calabro, Gianluca Callipo e Giancarlo Pittelli. Per questi non si conoscono i capi di imputazione. Per poter eseguire la maxi-operazione sono stati impiegati ben 2.500 carabinieri dei Ros. Nella giornata di oggi, alle ore 10.00 è prevista una conferenza stampa presso la direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Il procuratore capo Nicola Gratteri e il comandante del Ros, Pasquale Angelosanto e il comandate della Legione Carabinieri Calabria illustreranno i dettagli della operazione.

Giornata di colloqui di lavoro per i giovani di “Insieme Creiamo il futuro”

Con latteso Recruiting Day allIstituto Alberghiero si è concluso il programma Insieme creiamo il futuro - Paola Colloqui di selezione con aziende del settore alberghiero per 60 studenti delle v classi