Elezioni Regionali – Nuove minacce e insulti per Aieta. Il consigliere regionale: Adesso basta, denuncerò il tutto alle autorità competenti

Il consigliere regionale decide di denunciare gli accadimenti di questi giorni di frenetica campagna elettorale che lo hanno visto destinatario di minacce e insulti

COSENZA – Quando la misura è colma non si può far a meno di reagire, così il consigliere regionale Giuseppe Aieta, soorassesendondiverse volte a minacce e a insulti pervenuti con imbrattamenti dei suoi manifesti elettorali ha deciso di denunciare i fatti capitategli in questa campagna elettorale. Aieta, uomo forte del PD candidato nella lista piddine Democratici e Progressisti elettoralmente parlando, probabilmente sta facendo paura a molti competitors di destra e sinistra così è stato preso di mira. Ma oggi, a giusta ragione, l’ex sindaco di Cetraro ha deciso di sporgere querela contro ignoti sia per le minacce che per gli imbrattamenti dei suoi manifesti elettorali.

Lo ha annunciato attraverso il suo profilo Facebook affermando: “Oggi mi recherò a sporgere denuncia presso i Carabinieri perché, come direbbe Agatha Christie: Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova. Prima Sangineto, poi Diamante, oggi Santa Maria del Cedro. Adesso basta!” Meraviglia molto che chi magari voglia contrastare qualcuno elettoralmente arrivi a questi metodi, che vanno non solo stigmatizzati ma condannati a gran voce. Questo metodo becero oltre a non essere efficace generalmente produce l’effetto contrario. Effetti di una campagna elettorale molto anomala.

Giornata di colloqui di lavoro per i giovani di “Insieme Creiamo il futuro”

Con latteso Recruiting Day allIstituto Alberghiero si è concluso il programma Insieme creiamo il futuro - Paola Colloqui di selezione con aziende del settore alberghiero per 60 studenti delle v classi